Acne da mascherina
Acne da mascherina
‹ torna a tutti i Consigli


Maskne (o Mask-ne) è un termine coniato per indicare il verificarsi o l'aggravamento di una serie di problematiche della pelle in associazione all'utilizzo della mascherine protettive.

Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta e come prevenirla. 

 



Nel dettaglio, è stata riscontrata la comparsa di rossore, prurito e comparsa di brufoletti bianchi nelle zone coperte dalla mascherina e, nelle persone predisposte, l'esacerbarsi di eruzioni acneiche.

Per quanto riguarda le pelli reattive e sensibili, nei punti del viso dove è appoggiata la mascherina, invece, sono possibili irritazioni, rash cutanei e abrasioni di minima entità. La Maskne si localizza soprattutto su guance, mento, contorno labbra e naso.

La Maskne si manifesta, in genere, dopo aver indossato per pochi giorni, in modo sufficientemente continuativo, la mascherina protettiva.


Quali sono le Cause della Maskne?

L'irritazione cutanea causata dalle mascherine è innescata da una serie di fattori, che comprendono, ma non sono limitati solamente a:

 

  • Attrito costante della mascherina contro il viso;
  • Umidità che deriva dagli atti respiratori;
  • Crescita eccessiva di batteri e/o lieviti.

 

In pratica, il dispositivo di protezione copre buona parte del viso, impedendo alla pelle di respirare e sfregando nelle zone di contatto. L'occlusione permette a sporco e sebo di accumularsi e questo fa comparire la cosiddetta acne da mascherina. In presenza di lesioni da attrito, i germi e lo sporco possono penetrare negli strati più profondi della pelle, aggravando le problematiche. Soprattutto per le pelli grasse o miste, la limitata ossigenazione e traspirazione delle zone coperte dalla mascherina può causare l'ostruzione dei pori e l'aumento di sebo, che si traducono in punti neri e brufoletti su contorno labbra, mento e naso.

Anche la continua manipolazione della mascherina (pratica sconsigliata) per regolarne l'aderenza o il comfort sul viso implica con buona possibilità che le mani siano state portate più volte al viso rispetto alla norma.

 
 

Come prevenire l’insorgere dell’acne da mascherina

Una volta rientrati a casa, meglio lavare il ​​viso con un detergente delicato e usare una buona crema idratante, specificamente sviluppata per la pelle che tende alle imperfezioni.

Dopo aver lavato il viso, applicare una crema idratante leggera prima di indossare la mascherina: aiuterà a ridurre l'attrito ed a tenere a bada l'irritazione.

Dopo aver tolto la mascherina, è importante dedicare alla pelle una skin care routine delicata, privilegiando cosmetici lenitivi e riparatori. Prima di tutto, è indispensabile lavare il viso con un detergente dalla formula non aggressiva. Successivamente, per contrastare il fenomeno della Maskne, è consigliabile concentrarsi sui prodotti idratanti con antiossidanti e sostanze funzionali in grado di controllare le irritazioni.

La fine della giornata è pure un buon momento per applicare un siero. L'uso di questi cosmetici può aiutare in quanto sono leggeri e non grassi.

Una volta a settimana, è buona abitudine coccolare il viso con una maschera lenitiva, purificante o detox.

 


Qualche Consiglio pratico

 

  1. Quando necessario, indossare una mascherina monouso e pulita è probabilmente l'opzione migliore per prevenire la Maskne.
  2. Qualora si scegliesse di utilizzare una mascherina di stoffa è necessario lavarla ogni giorno.
  3. Scegliere la mascherina più adatta: il poliestere tende, ad esempio, a trattenere il sudore, quindi, se si è inclini alla Maskne, si può optare per una mascherina con uno strato interno in materiale assorbente come il cotone può aiutare ad assorbire il sudore ed è meno probabile che causi sfoghi cutanei. Per quanto riguarda le pelli sensibili, invece, è meglio evitare mascherine con uno strato interno realizzato con una trama ruvida che possono causare irritazione.
  4. Utilizzare una mascherina pulita: evitare di riutilizzare la stessa mascherina chirurgica o il DPI. Durante il lavaggio delle mascherine in tessuto, non utilizzare detersivi con profumo e additivi che potrebbero irritare la pelle.
  5. Non schiacciare punti neri e foruncoli: questa manovra traumatica provoca la formazione di cicatrici profonde e permanenti a causa della forza impressa dalle unghie sui tessuti già infiammati, oltre a favorire la propagazione delle eruzioni ad altre parti del volto.
  6. Evitare di toccare il viso e lavare sempre e scrupolosamente le mani: prima di portare al viso la mascherina per indossarla, lavare le mani con acqua e sapone o con una soluzione alcolica, altrimenti rischiamo di contaminare un dispositivo che poi porteremo a stretto contatto con naso e bocca.

 



- Scopri tutti i consigli per la tua bellezza -